La "fragilità" si affronta insieme. Per Mattia

Questa è la storia di due donne i cui destini si sono incrociati in uno studio dell’Azienda Ospedaliera di Padova. Una è Irina, mamma di Mattia affetto da X Fragile, l’altra è la professoressa Alessandra Murgia, direttore del laboratorio di Genetica Molecolare del Neurosviluppo del Dipartimento di Salute della Donna e del Bambino dell’Università e Azienda Ospedaliera di Padova, che da anni studia la Sindrome dell’X Fragile. Una condizione genetica ereditaria che è causa di disabilità cognitiva, problemi di apprendimento e relazionali.

La "fragilità" si affronta insieme. Per Mattia

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.