Il 90° di presenza canossiana a Conselve (dove c’è anche la congregazione femminile delle Figlie della Carità con la scuola materna e primaria), viene ricordato con una cena solidale sabato 21 in patronato, i cui proventi sono interamente consegnati per la missione in Kenya a padre Angelo Bettelli, che celebra la messa domenica 22 alle 9.30 e alle 11 nel Duomo di Conselve,

Don Mattia Bezze e don Giuseppe Cavallini sono i due nuovi preti fidei donum della nostra diocesi. Il primo partirà tra un mese per l’Ecuador, il secondo a metà dicembre raggiungerà il Brasile. Venerdì ricevono la croce nella veglia d’invio.

Ogni giorno i cattolici di Gizo si svegliano sulle 350 isole abitate delle mille che compongono la loro diocesi. A guidare questa chiesa ai confini del mondo c’è il “vescovo volante”, mons. Luciano Capelli, così chiamato da quando cinque anni fa ha iniziato a spostarsi con un piccolo ultraleggero anfibio.

“Dobbiamo dimostrare, con la coerenza della vita, che è possibile vivere insieme, dobbiamo diffondere il rispetto per la vita umana, per ogni vita umana, incoraggiare l’apertura all’altro. Ed essere convinti che la differenza non è un male ma una ricchezza. La forza in realtà è una debolezza. Viene usata da chi non ha più argomenti". Intervista al cardinale Jean-Louis Tauran, presidente del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso, in occasione della festa del "Deepawali", la più importante festa che gli indù celebrano, quest’anno, il 19 ottobre

L’esperienza vincente del circolo Noi di Limena: «Ci piaceva l’idea di trattare argomenti che interessassero molto le persone. Ogni settimana, leggiamo sui giornali le storie di gente che ha salvato la vita a qualcuno con un massaggio cardiaco eseguito in maniera corretta, o per aver fatto respirare un bambino che stava soffocando. Perché non imparare anche noi queste cose?».

Sarà il cuore del mese missionario. La veglia di invio di venerdì 20 ottobre (alle 21 in Cattedrale) vedrà ancora una volta il vescovo consegnare la croce missionaria a tutti i sacerdoti e laici in partenza per un’esperienza che incarna lo scambio tra chiese.  

A Lugo di Vicenza, vicariato di Thiene, alle pendici dell’Altopiano dei sette comuni, il sinodo dei giovani sembra davvero essere virale. Sono ben sette infatti i gruppi che si sono costituiti in parrocchia. Si scende nel centro della diocesi, parrocchia di San Vito di Vigonza, un migliaio di abitanti, quasi al confine con la provincia di Venezia, ma si ritrova la stessa carica e ben tre gruppi al lavoro.