Le parole del Papa in viaggio verso la Polonia: “Quando io parlo di guerra, parlo di guerra sul serio, non di ‘guerra di religione’: no. C’è guerra di interessi, c’è guerra per i soldi, c’è guerra per le risorse della natura, c’è guerra per il dominio dei popoli: questa è la guerra. Qualcuno può pensare: ‘Sta parlando di guerra di religione’: no. Tutte le religioni, vogliamo la pace. La guerra, la vogliono gli altri. Capito?”.

Può una città sorridere? Perdonate la licenza poetica, ma sembra proprio di sì.

Erano anni che Cracovia, la città che ha visto crescere e che ha avuto come vescovo il Santo inventore delle Gmg, aspettava di ospitare una Giornata Mondiale della Gioventù. Non solo Cracovia: era naturale che prima o poi questo sarebbe avvenuto. In tanti si aspettavano di rendere omaggio a Karol Wojtyla con i suoi giovani, sebbene i giovani della generazione successiva a quella che aveva conosciuto.

Servizi dalla diocesi

La vita va amata sempre. È il messaggio che don Arcangelo Rizzato lancia nel libro Da vinti a vincitori (Edizioni Proget, pp. 89, euro 10,00) nel quale parla della sua esperienza di malato di Parkinson.

Nel mese di agosto, la comunità di San Bonaventura di Cadoneghe sarà coinvolta in due particolari esperienze estive: un camposcuola in Sicilia sulle orme del beato don Pino Puglisi e l'accoglienza di una quarantina di ragazzi dai 13 ai 16 anni, provenienti da tutta la Francia. Esperienze in entrata e in uscita per respirare la chiesa, nella sua dimensione concreta, sincera, feconda.

Dieci giorni in onore del compatrono Lorenzo. La prima settimana di sagra ha una connotazione familiare per avvicinare grandi e piccoli con spettacoli circensi, sport e giochi di squadra. L'apertura il 31 luglio con la processione lungo via san Lorenzo per ricordare il legame della parrocchia con il santo. A fine agosto un gruppo di parrocchiani, accompagnati dal parroco, saranno in viaggio per visitare le periferie di Rio de Janeiro.

Da venerdì 29 luglio, a Conche di Codevigo cominciano i festeggiamenti per la sagra, dedicata alla Madonna della neve, atteso evento parrocchiale che riunisce i paesani in un significativo momento collettivo ormai da ben dodici anni.

Insieme per educare presenta il suo bilancio. Durante il 2015 l’impresa sociale voluta dalla diocesi ha incontrato 45 scuole su diversi fronti: gestione economica, calo di iscrizioni, gestione del personale, aspetti educativi e didattici, risvolti pastorali. Seguite anche congregazioni religiose in difficoltà economiche.

L’estate per l’unità pastorale di Gallio si declina con due attenzioni pastorali: il prendersi cura dei parrocchiani e paesani e di quanti vi passano qualche settimana, se non di più, per vivere un tempo di vacanza. Molte proposte, per ricaricarsi, guardare al nuovo anno pastorale e consolidare la collaborazione tra comunità parrocchiali.

«Le vostre storie mi sono piaciute: dobbiamo essere missionari dentro, tutti quanti. Le concorrenze tra lo stare in Italia e andare all’estero sono ormai superate».
Queste le parole del vescovo Claudio, giovedì 14 luglio al termine del suo primo incontro estivo in seminario con i missionari di ogni congregazione che trascorrono l’estate a Padova. All’incontro, ormai una tradizione per il centro missionario diocesano, prendono parte ogni anno alcune decine dei settecento e oltre missionari partiti da Padova per ogni angolo del mondo.

Don Gianni Magrin firma il nuovo libro Il seminario minore. Una sfida educativa per la chiesa italiana all'interno della collana "Sophia" della Facoltà teologica del Triveneto per le edizioni Messaggero.

Torna dal 22 al 31 luglio la Festa del sorriso. Questo appuntamento nel cuore dell’estate è per  la parrocchia l’occasione per celebrare la festa della santa patrona – nell’eucaristia di martedì 26 luglio, alle 19 – e per rafforzare il senso di comunità.

Appuntamenti diocesani

Casa Incontri cristiani-Capiago

Sabato, 30 Luglio 2016 dalle 08:30 alle 20:30

Casa Incontri cristiani-Capiago

Lunedì, 01 Agosto 2016 dalle 08:30 alle 20:30

Centro papa Luciani: proposte a Santa Giustina Bellunese

Martedì, 02 Agosto 2016 dalle 21:00 alle 23:00

vedi tutti gli eventi

Tre le città toccate da papa Francesco – Cracovia, Czestochowa e Auschwitz – otto i discorsi, tre le omelie e un Angelus. Ad attenderlo non sarà solo la Polonia ma anche oltre un milione e mezzo di giovani provenienti da tutto il mondo. Saranno parole di misericordia quelle che Francesco rivolgerà loro, come attesta il tema di questa Gmg, “Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia”. Ecco tutte le tappe che scandiranno i prossimi giorni.

"Tu sei un bene per me" è il tema dell'edizione numero XXXVII del Meeting per l'amicizia fra i popoli che si svolgerà a Rimini, dal 19 al 25 agosto, con un programma denso, come tradizione, di tavole rotonde, di mostre ed esposizioni, di testimonianze, di storie, unite a eventi sportivi, culturali e musicali. "Vogliamo continuare sulla scia indicata da Papa Francesco che ci esorta sempre a guardare all'altro come a un bene", dichiara la presidente del Meeting, Emilia Guarnieri. Non ci si può arrendere alle stragi, alle divisioni, alla disperazione dei migranti che cercano salvezza in Europa. Riconoscere che "tu sei un bene per me" è la sfida che coinvolge la storia di ognuno.

La Costituzione presentata nel giorno in cui la Chiesa celebra per la prima volta la “festa” liturgica di Maria Maddalena: “Questo tempo ha visto un rapido progresso della storia umana: con essa è opportuno intessere un dialogo che però salvaguardi i valori fondamentali su cui è fondata la vita contemplativa, la quale, attraverso le sue istanze di silenzio, di ascolto, di richiamo all’interiorità, di stabilità, può e deve costituire una sfida per la mentalità di oggi”.

«È necessario separare in maniera netta e inequivocabile la gestione diretta del patrimonio dal controllo e vigilanza sull’attività di gestione». Con questo principio di fondo papa Francesco ha reso noto il motu proprio "I beni temporali", partendo dal principio enunciato nel codice di diritto canonico, secondo cui «i beni temporali che la chiesa possiede sono destinati a conseguire i suoi fini e cioè il culto divino, l’onesto sostentamento del clero, l’apostolato e le opere di carità, specialmente a servizio dei poveri».

Dall'alba al tramonto

Il convegno