Piove di Sacco, 300 ragazzi ai centri estivi all'insegna del "prendersi cura"

In un medioevo fantastico sarà Martino (un giovanotto il cui nome ricorda da vicino il patrono di Piove di Sacco) a guidare i ragazzi nella splendida avventura di aprire la Porta Straordianria (assonanze giubilari...) per riportare la pace alla popolazione. Tornano anche quest'anno, dal 27 giugno al 29 luglio, i centri estivi di Piove, guidati da 20 responsabili e 70 giovanissimi volontari, grazie alla collaborazione tra parrocchie e comune. È già tempo diiscriversi

Piove di Sacco, 300 ragazzi ai centri estivi all'insegna del "prendersi cura"

Grazie alla collaborazione tra le parrocchie di Piove di Sacco e il comune, anche quest’anno – dal 27 giugno al 29 luglio – si svolgeranno i centri estivi per bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni. “Edelon e la Porta Straordinaria” è il titolo della storia che fa da sfondo all’edizione di quest’anno.

In un medioevo fantastico, Martino, ragazzo che vuole diventare cavaliere, dovrà recuperare alcune chiavi e aprire la Porta Straordinaria, per riportare pace e serenità nel regno di Edelon. In questa impresa sarà accompagnato da alcuni amici e dovrà affrontare ostacoli e prove di ogni genere. Il tema centrale del racconto è riassumibile in due parole: “prendersi cura”.

Se mi prendo cura dell’altro, se me ne preoccupo, se il suo bene mi interessa, rinuncio ad un atteggiamento “individualista”. Questo è il messaggio che l’equipe educativa, composta da una ventina di responsabili e da una settantina di giovanissimi volontari delle superiori, cercherà di trasmettere ai circa trecento ragazzi che anche quest’anno partecipano ai centri estivi.

Da lunedì a venerdì, dalle 8 alle 13, ecco il programma che si svolgerà nelle parrocchie che ospitano l’iniziativa. Dopo una prima parte dedicata all’accoglienza dei bambini e ragazzi con giochi, musica e danze, verrà proposto un episodio della storia attraverso la narrazione o la drammatizzazione. La trama del racconto farà da cornice a tutto ciò che avverrà successivamente: i giochi, le attività di gruppo e i laboratori manuali.

Le diverse esperienze vissute da bambini e ragazzi permetteranno la crescita nella conoscenza di sé e nelle relazioni con gli altri. Ogni settimana i centri estivi saranno arricchiti da un’uscita nel territorio, attraverso una biciclettata o una gita, oppure da una mattinata in piscina: l’obiettivo è quello di favorire la conoscenza e il confronto tra i bambini e i ragazzi dei vari centri. Per la prima volta l’offerta del centro estivo verrà estesa anche al pomeriggio, comprensiva del pranzo, solo presso il patronato del duomo di Piove di Sacco.

Saranno proposte attività di diversa natura, svincolate dall’aggancio narrativo. In particolare ci sarà la possibilità di conoscere alcune professioni, grazie alla presenza di ospiti che condurranno dei laboratori espressivi. Ci sarà spazio anche per l’attività ludica, con la visione di cartoni animati e la partecipazione ad attività sportive, giochi e tornei. In alcuni giorni, inoltre, si faranno... i compiti delle vacanze.

Info: 331-5663738 e centriestivi.piove disacco2016@gmail.com

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Parole chiave: Centri estivi (4), Piove di Sacco (31)