Diocesi

Per il quarto anno consecutivo la Diocesi di Padova presenta pubblicamente il Rapporto annuale (Bilancio), quest’anno relativo al 2018, che ha come riferimento biblico un inciso tratto dal vangelo di domenica 22 settembre (Lc 16,1-13): «Che cosa farò…», nell’intento di dare a quest’affermazione il valore dell’interrogativo etico e virtuoso in ordine a un’amministrazione trasparente, coerente con la missione della Chiesa, e in grado di domandarsi con chiarezza se le scelte che si mettono in essere sono evangeliche e corrispondono alla ricerca del bene per la comunità.

Dal 21 al 29 settembre si svolge nella parrocchia di Villatora la missione giovani. Un'esperienza che si inserisce nel cammino della comunità che quest'anno celebra i 100 anni di dedicazione della chiesa. Una settimana intensa e ricca di attività pensate come un laboratorio sulla scia del brano del vangelo di Giovanni "Li amò fino alla fine". Nella settimana ci sono alcuni appuntamenti fissi, come le preghiere (lodi, ora media, vespri) e le messe e altri pensati per entrare in relazione diretta con la comunità. I seminaristi incontreranno i giovani per strada, alla fermata dell'autobus, in casa. Ci sono incontri per giovani e giovanissimi, cene in casa (i "cenacoli") e pranzi in patronato. Si chiude con la veglia di preghiera e adorazione notturna il sabato sera e poi dopo la messa delle 11, domenica, pranzo comunitario di festa.

2009-2019. Il 19 settembre saranno dieci anni dalla morte in Brasile del missionario padovano. Il ricordo di don Enrico Piccolo, segretario con lui del vescovo Filippo, di Vanna Ceretta, al suo fianco al Centro missionario, e del vescovo emerito Antonio Mattiazzo. È stato un antesignano, il suo sacrificio ha aperto una nuova strada, è diventato humus per la nuova missione amazzonica della Chiesa di Padova

Il Rapporto annuale della Diocesi di Padova relativo all’anno 2018 – «Che cosa farò…» – verrà presentato ai membri dei Consigli parrocchiali per la Gestione economica, del Consiglio pastorale diocesano e degli uffici ed enti diocesani, sabato 21 settembre 2019 (ore 9-12.30) al teatro dell’Opera della Provvidenza Sant’Antonio di Sarmeola di Rubano (Pd).

Domenica 22 settembre la comunità di San Bellino torna a festeggiare le diverse culture della terra con lo speciale “Picnic del Mondo”. Pietanze tipiche, balli popolari, costumi tradizionali saranno i protagonisti di una giornata in allegria per conoscere usi e costumi di altri paesi, e assaggiare i piatti della tavola provenienti da tutti i continenti. Saranno più di trenta le comunità straniere rappresentate soprattutto dalle famiglie. Un appuntamento giunto alla quarta edizione, all'interno del festival padovano Solidaria; un momento per aprirsi all'altro “diverso” e far cadere le barriere di diffidenza. Con lo sguardo rivolto ai più piccoli e a un presente in cui torni a dominare la cultura della pace. 

Il convegno “Le marginalità al centro. Tra sfide e opportunità”, dedicato al tema delle povertà educative ha rappresentato anche l’occasione per ricordare due importanti documenti internazionali – la Dichiarazione dei diritti del fanciullo e la Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza – dei quali ricorrono il 60° e il 30° anniversario della pubblicazione.

Taglio del nastro per la nuova scuola dell'infanzia di Casalserugo, frutto della sinergia tra parrocchia, Comune e l'istituzione padovana Spes. Nonostante la perdita della titolarità, la parrocchia non è del tutto esclusa dal percorso educativo. «In un momento difficile per gli asili parrocchiali, la collaborazione con gli enti pubblici è una delle strade percorribili» - afferma il parroco don Federico Fortin. 

Nonostante l’atmosfera sospesa tra ciò che è stato e ciò che ancora non è, arrivare a villa Immacolata nel cuore della settimana che il vescovo Claudio e i suoi vicari hanno dedicato ai preti in fase di trasferimento, dal 9 al 13 settembre, significa immergersi in un clima disteso di serena tranquillità.

Giornata del seminario "Risvegliate i vostri cuori" è l'invito che, lungo tutto il mese di settembre e in particolare in questa domenica, il seminario vuole lanciare ai giovani, alle parrocchie... ma anche se stesso. È un invito che arriva da san Gregorio Barbarigo. Se l’edificio sembra relegare il seminario all’impostazione tridentina, la realtà è diversa: si respira l’aria di una Chiesa in cammino e anche “in uscita” come ama dire papa Francesco. L'intervento del rettore del seminario, don Giampaolo Dianin

Sabato 28 settembre nella chiesa di San Nazario, un concerto dei BlueSingers & Orchestra sarà l’occasione per ricordare quanto successo sei mesi fa in Mozambico, quando un ciclone ha devastato il paese, causando vittime e distruzione. L’Unità Pastorale Medio Brenta si mobilita con una serata culturale che ha l’obiettivo di inviare aiuti concreti a Beira, importante città del paese, dove è presente il vescovo Claudio Dalla Zuanna, nativo della stessa parrocchia di San Nazario. Da mesi alcuni parrocchiani sono volati sul posto per prestare i primi aiuti; il concerto è un’ulteriore momento per non dimenticare le necessità ancora presenti in Africa.