Diocesi

Sono molti i motivi di interesse storico e religioso lungo il cammino delle apparizioni, tra cui alcune altre chiese e santuari. In primo luogo le stele, posate nel 2018 a monte Berico, a Piné e all’Olmo di Thiene, realizzate dall’artista Romeo Marinello.

"Il vino buono" (Gv, 2,10) è il calendario delle proposte formative che l'Ufficio diocesano per l'annuncio e la catechesi ha elaborato per il prossimo anno pastorale per catechisti, educatori, accompagnatori e parroci. Gli incontri, molti meno rispetto agli anni passati per lasciare spazio anche alla partecipazione al Sinodo diocesano, vengono presentati nei contenuti e nelle strutture

La formazione parte dalla liturgia per arrivare alla liturgia Per prendere parte al mistero di Dio per via simbolica è necessario realizzare percorsi che aiutino a non ridurre il rito a concetto. Serve fare bene ciò che va fatto

Chi è il seminarista oggi? Quale il prete di domani? Per quale Chiesa? Quali strumenti per la formazione? Queste le domande centrali emerse dall’Incontro nazionale dei rettori dei Seminari d’Italia e dei responsabili delle Comunità propedeutiche, tenutosi a Siena dal 25 al 28 luglio. Il titolo dell’evento richiama le parole di Santa Caterina da Siena: “Entriamo nella profondità di questo pozzo”, per ascoltare su quale strada lo Spirito chiede di incamminarsi per formare i futuri preti, alla luce della realtà sociale ed ecclesiale in così veloce evoluzione.

L’eucaristia è molto più di una semplice cena. Il mistero della morte si fa presente in mezzo a noi e Gesù ci dona la risposta: la Risurrezione. La Cena del Signore: Cena o sacrificio? La pietra e la mensa sono significati inseparabili dell’altare perché indicano il sacrificio del Calvario e la comunione di Cristo con l’umanità intera