Chiesa nel mondo

I primi missionari sono arrivati in Tanzania 150 anni fa: la croce piantata sulla spiaggia di Bagamoyo è stata il primo segno di un’opera di evangelizzazione che ha permesso, oggi, di avere una Chiesa viva, giovane, impegnata. Ma nulla sarebbe stato possibile senza l'opera silenziosa ed evangelizzatrice dei tanti catechisti che "sono il cuore, ma anche la mente ed il braccio delle comunità cristiane". Il racconto di suor Maria Mori, religiosa delle Suore di Carità dell’Immacolata Concezione e di fratel Sandro Bonfanti, della famiglia religiosa della Consolata

Il diaconato permanente può essere una delle risposte possibili alle urgenze pastorali della regione amazzonica. A spiegarne il perché è stato il card. Christoph Schönborn. Presentata, intanto, dal card. Hummes la bozza del documento finale. Limitare l'uso dell'oro nelle liturgie e combattere l'urbanizzazione - non solo in Amazzonia ma anche in Italia - tra i temi del briefing di oggi

Giornalista e saggista, l'autore del libro “Famiglie missionarie a km zero. Nuovi modi di ‘abitare’ la Chiesa”, racconta, attraverso alcune storie, un'esperienza che sta prendendo piede in varie regioni della Penisola. C'è chi abita accanto al parroco o alla suora, chi in ambienti dell'oratorio, chi ridà vita a una canonica in disuso. La vita laicale trascorre con i suoi ritmi propri, trovando però qualche momento e occasione per la preghiera, la catechesi, la testimonianza cristiana. "Prima che annunciare il Vangelo con le parole, queste famiglie lo vivono testimoniandolo soprattutto nel fare sentire l’altro a casa"

Presentate oggi al Sinodo per l'Amazzonia le relazioni dei 12 Circoli Minori. Tra le proposte: un "Sinodo universale" sul celibato e l'introduzione del ministero di "coordinatori e coordinatrici di comunità". In tutti i Circoli presente il tema dei "viri probati", con posizioni diversificate. "Creare un osservatorio ambientale", per scongiurare i "peccati ecologici"

Si è aperta con la preghiera del Papa, insieme ai padri sinodali, per l'Ecuador la nona Congregazione generale del Sinodo per l'Amazzonia. Tra i temi mai toccati prima, i diritti ambientali e l'informazione. Mons. Verzeleti sui "viri probati": “Se il Papa decidesse, saprei già chi indicargli”. Tra le proposte, "la creazione di un osservatorio ecclesiale internazionale sulla violazione dei diritti umani delle popolazioni amazzoniche”.