Primo piano

La lettera del papa Abusi: le ferite “non vanno mai prescritte”

Papa Francesco scrive una Lettera al Popolo di Dio, soffermandosi sulle conseguenze causate dagli “abusi sessuali, di potere e di coscienza commessi da un numero notevole di chierici e persone consacrate”. Il Santo Padre esprime solidarietà e invoca “tolleranza zero”, sottolineando che “le ferite non spariscono mai e ci obbligano a condannare con forza queste atrocità, come pure a concentrare gli sforzi per sradicare questa cultura di morte”.
Ecco il testo integrale.

In diocesi

24 agosto Solagna intitola la palestra a don Giovanni Nervo

“Sui passi di don Giovanni Nervo, nel centenario della sua nascita”: è la serata organizzata a Solagna, il 24 agosto, per ricordare monsignor Nervo. Alle 20 la presentazione del libro Gemme di carità e giustizia, al cinema teatro Valbrenta con Tiziano Vecchiato, direttore della Fondazione Zancan e curatore del testo. Poi, alle 21 inaugurazione del PalaNervo, la palestra comunale.

L'ultimo numero

La Difesa 15 agosto 2018

Tante storie, tutte preziose

Un numero speciale... e arrivederci a fine agosto

Storie

Centro Maria Madre Nostra Nella preghiera di Fabio c’è la ricchezza della vita

Fabio è affetto dalla sindrome di Down e, fin da piccolo, si è rivelato ricco di simpatia e di affetto, aperto alla dimensione relazionale, desideroso di svolgere un ruolo significativo dentro la comunità. Tutti, infatti, lo conoscono come il “vice capo”, dove “il capo” nel suo frasario è il sacerdote, l’assistente spirituale della Fondazione

Fatti

Fatti Crolla il ponte Morandi a Genova. Card. Bagnasco: “La città è stata ferita da questa tragedia ma non sarà assolutamente piegata”

"Genova ne uscirà consolidata nel suo spirito di solidarietà che fa parte del suo animo e per quell’aiuto concreto di cui ha sempre dato prova al suo interno e anche oltre se stessa”. Ne è convinto l’arcivescovo di Genova, card. Angelo Bagnasco, parlando del crollo del ponte Morandi

Mosaico

24 e 25 agosto Ponso. "Giochi delle contrade", la sesta edizione

Nelle sere del 24 e 25 agosto, dalle 20.30 alle 23 circa, il centro parrocchiale «Madre del Redentore» vedrà le contrade di Santa Maria Assunta, Santa Marta, Santa Lucia, Sant’Antonio e Santa Maria del Prà gareggiare nella corsa dei sacchi, tiro alla fune, trasporto dell’acqua con la carriola e altri giochi che riportano la memoria al passato e assicurano un paio di serate di puro divertimento. Con una novità: quest’anno il gioco del tiro alla fune si disputerà anche con le squadre femminili.

Blog

Terra Terra di Antonio Gregolin D’estate regalatevi un pezzo di cielo

Tra il non più e il non ancora di don Mauro Da Rin Fioretto Si può lavorare per iniziative, consuetudini o per progetto

Spirito Anima Corpo di don Federico Giacomin Itinerario fidanzati. Occasione di scavo per le coppie

Lettera 35 - Cronache da un'economia umana

Dall'alba al tramonto

Archivio editoriali L'editoriale di agosto

Dall'Alba al Tramonto La proposta

Il Santo dei Miracoli