Storie

Benvenuti nel modo di Bertilla. Un piccolo mondo antico e moderno nel contempo. Uno spaccato di storia personale, che rappresenta però una dimensione temporale sempre più lontana dalla nostra. Siamo quindi in “un altro mondo”, dove riciclo, creatività, vitalità, poliedricità e disarmante semplicità, per Bertilla Prosdocimi, 85 anni di Grumolo delle Abbadesse in provincia di Vicenza, alimenta la longevità.

Ci sono luoghi speciali che sanno trasformarsi nel tempo, cambiano uso, ma mantengono la loro identità, aumentando fascino e potenziale. È il caso del nuovo complesso universitario umanistico Beato Pellegrino di Padova, che a quasi due anni dall’apertura può trarre un bilancio positivo in termini di didattica, ricerca, sostenibilità e socialità, nonostante i limiti imposti dalla pandemia scoppiata solo a pochi mesi dall’inaugurazione.

Grazie all’associazione Luoghi dell’abbandono, che conta 295 soci, sono stati visitati e raccontati – con l’aiuto di testimoni – numerosi luoghi del dolore. Devis Vezzaro è un fotografo di Montecchio Precalcino, nel Vicentino, che sta cambiando il modo di vivere le mostre. «Propongo di condividere emozioni e sentimenti, quelli dell’uomo comune, in mancanza della possibilità di andare nei luoghi dove si è fermata la storia».

Sono giovani, motivati, amanti della montagna e della natura. Sono i malgari di Caltrano che, nel periodo estivo, si prendono cura dei pascoli, custodiscono il bestiame e accolgono i turisti che sempre più numerosi cercano spazi all’aperto e cibi genuini. Li puoi incontrare a malga Paù, a malga Serona o a malga Sunio, ti accolgono con il sorriso e la semplicità di chi ama queste terre.

Le Suore di carità delle sante Capitanio e Gerosa celebrano quest’anno ottant’anni di presenza in parrocchia. Hanno fortemente segnato la comunità, anche quella civile. Ebbero un ruolo fondamentale durante l’eccidio del 27 aprile 1945. "Siamo riconoscenti di questi ottant’anni – sottolinea don Claudio Bortignon, il parroco – È forte il legame con le suore, testimoni di carità e disponibilità"

Un volume, grazie alle ricerche di un gruppo di appassionati, si propone di non perdere – e tramandare – le radici del paese. Ideatore del progetto è Piergiorgio Beltrame, nipote di don Guido, storico parroco di San Tomaso in Padova. Proprio lui, prima della scomparsa, lo incoraggiò in questa ricerca

A Bagnoli di Sopra i Sottosopra sono una fucina di idee culturali, capaci da due decenni ormai di valorizzare il territorio e la sua tradizione. E nella pandemia i video hanno continuato a tener unito il pubblico. La compagnia amatoriale Sottosopra compie vent’anni. Dal 2014 l’attrice Eleonora Fuser capitana la squadra che si sente ormai più come una famiglia

Leggere è gratis. Da una stradina di Monticello, frazione di Barbarano Mossano, sbuca una casetta-vetrina. È una libreria pensata per un continuo scambio gratuito di libri: chi passa può donare o lasciare una lettura. Nata come “compito” affidato dalla scuola internazionale di Vicenza, lo studente Elliot e sua mamma Michelle hanno realizzato una piccola biblioteca aperta davvero a tutti i passanti