Prende avvio il nuovo anno di incontri a Casa Madonnina di Fiesso d'Artico

Sarà un anno intenso quello che propone casa Madonnina di Fiesso d'Artico: un programma ricco di iniziative che prende spunto da un concetto espresso dal vescovo Claudio in occasione della presentazione dei nuovi orientamenti pastorali: rilanciare e costruire relazioni fraterne.

Prende avvio il nuovo anno di incontri a Casa Madonnina di Fiesso d'Artico

Sarà un anno intenso quello che propone casa Madonnina di Fiesso d'Artico
Diversi sono infatti i percorsi predisposti sia per catechisti e accompagnatori dei genitori, sia per animatori musicali della liturgia, sia per chi ha voglia di approfondire alcuni temi e dare nuova linfa alla propria crescita spirituale.

«Quest'anno – spiega Marzia Filippetto, collaboratrice apostolica diocesana e guida all’interno della casa – anziché proporre vari cammini con temi diversi, abbiamo pensato di prendere un tema unico e declinarlo in ambiti differenti, da quello biblico al teologico, filosofico, liturgico, letterario. Abbiamo preso spunto non tanto dagli orientamenti pastorali, che sono comunque presenti come sfondo, ma dal saluto del vescovo Claudio in occasione della loro presentazione. Egli infatti parla di rinsaldare legami e speranza, rilanciare e costruire relazioni fraterne, nelle nostre comunità, tra di noi. Una comunità è tale quando impara a condividere la fede e non solo a programmare riunioni o incontri, quando il pregare assieme e il celebrare l'eucaristia precedono e accompagnano l'agire e il fare».

Ecco quindi che il primo percorso in partenza è quello biblico e affronta proprio il tema della fratellanza.
Condotto dalla biblista Antonella Anghinoni, “Fratelli nella carne, fratelli nello spirito, un percorso di fraternità dall'Antico al Nuovo Testamento” si terrà un martedì al mese a partire dal 18 ottobre alle ore 20.45.
Il primo appuntamento è su Caino e Abele, a seguire il 15 novembre Esaù e Giacobbe. Accanto a questo c'è un percorso di approfondimento per catechisti e accompagnatori sul vangelo di Matteo con don Carlo Broccardo, preparato in accordo con l'ufficio catechesi della diocesi che parte martedì 11 ottobre alle ore 20.45.

Sempre in ottobre viene avviato il corso di storia della chiesa veneta con l'avvocato Ivone Cacciavillani, che partirà dalla diffusione del cristianesimo nell'area veneta, con Aquileia e Concordia, per arrivare ai tre papi veneti del Novecento (Pio X, Luciani e Giovanni XXII), affrontando longobardi, benedettini, feudalesimo, gli ordini mendicanti, la cultura fuori dai conventi, la repubblica di Venezia, il concilio di Trento, la Grande guerra e altri momenti salienti della storia.
«Due incontri al mese – spiega la Filippetto – i primi sono il 12 e il 26 ottobre, per approfondire la storia della chiesa di ieri al fine di incrementare la nostra capacità di partecipare alla vita della chiesa di oggi. La storia veneta è caratterizzata da una profonda omogeneità, frutto di secoli di comunione culturale. Il percorso è rivolto a tutti, in particolare si pone come integrazione del catechismo per adulti. Con l'anno nuovo partirà anche il corso per animatori musicali della liturgia».

«Infine abbiamo intercettato anche le esigenze delle famiglie che spesso passano per la Casa e abbiamo accolto la richiesta di approfondire il tema sulla relazione genitori-figli. È stata programmata, per la seconda metà di ottobre, una scuola dei genitori che toccherà, con vari esperti, temi come il dialogo in famiglia, il cyberbullismo, i sì e i no, come parlare di sesso e amore coi figli, i media digitali. La proposta è quindi varia. Tutti i percorsi però sono accomunati dalla voglia di tradurre nel concreti gli auspici vescovo».

Per informazioni sui vari percorsi e iscrizioni: casamadonninapd@gmail.com (inviare una mail con nome, cognome, parrocchia, recapito telefonico) oppure 3356076046, 0499801135.

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Parole chiave: casa madonnina (6), fiesso d'artico (9), marzia filippetto (2), cad (22), spiritualità (19)