Lo scherzo fa spettacolo. Torna Scherzi a Parte, ma con Bonolis

Il modello ispiratore è il famoso show statunitense “Candid Camera”, ma qui le vittime degli scherzi sono personaggi presi dal mondo dello spettacolo, della musica, del cinema, del giornalismo e perfino – negli ultimi anni – della politica

Lo scherzo fa spettacolo. Torna Scherzi a Parte, ma con Bonolis
Correva l’anno 1992 quando Fatma Ruffini e Salvatore De Pasquale, in un’epoca di grande creatività televisiva all’interno di quello che si sarebbe poi affermato come il polo Mediaset, lanciarono “Scherzi a parte”, programma che riprende le reazioni di personaggi famosi agli scherzi architettati per loro dai produttori insieme ad alcuni “complici”. Da allora – pur con qualche interruzione – occupa un posto fisso nel palinsesto prima di Italia 1 e poi di Canale 5 e l’espressione “Sei su Scherzi a parte” è...

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.