Sua maestà il pomodoro. A Borgoricco dal 12 al 17 luglio la Sagra del pomodoro

Torna dal 12 al 17 luglio la Sagra del pomodoro di Borgoricco. Una festa che coinvolge tutto il paese, proponendo tantissimi eventi. Oltre allo stand gastronomico con prodotti locali, cui si affiancano il "Borgobacaro" con gli aperitivi e lo street food, e la "Borgococomeria" con la frutta fresca, sono previsti concerti con band rock tutte le sere.

A completare l’offerta, lo sport con i tornei di pallavolo e calcio, il "Borgocinofilo" per gli amici a quattro zampe e la sesta edizione di "Borgobrick" evento legato al mondo dei mattoncini Lego, uno dei pochi riconosciuti ufficialmente dall'azienda produttrice.

Sua maestà il pomodoro. A Borgoricco dal 12 al 17 luglio la Sagra del pomodoro

Fervono i preparativi per la sagra di Borgoricco, in programma da venerdì 12 a mercoledì 17 luglio. L’organizzazione messa in campo è massiccia, con duecento persone coinvolte in quella che è la storica Sagra del pomodoro giunta quest’anno alla 42a edizione. Associazione festeggiamenti San Leonardo, parrocchia di San Leonardo, circolo Noi, Comune di Borgoricco, Pro loco: tutti insieme perché nulla sia lasciato al caso e i visitatori trovino svago, divertimento, proposte culturali e buon cibo. La festa si svolge lungo la via centrale, dalla chiesa fino alla sede del Comune coinvolgendo il centro civico e gli ampi spazi della piazza e del campo sportivo.

Immancabile lo stand gastronomico che propone cucina veneta e prodotti locali, anche biologici; storicamente la sagra era nata, infatti, proprio per permettere agli agricoltori del territorio di esporre le verdure fresche dei propri raccolti, e lo spirito oggi non è cambiato. Tutte le sere è prevista l’offerta del “Borgobacaro”: aperitivo con bruschette, focacce e friselle preparate ovviamente con il pomodoro, re della manifestazione, e del “Borgococomeria” che propone frutta fresca da passeggio.

Una delle maggiori attrazioni per il pubblico più giovane, ma non solo, è il “Borgorock” con spettacoli di musica presentati ogni sera con tributi a Vasco Rossi, U2, Bruce Springsteen, Queen, Nirvana e Coldplay. Anche lo sport è protagonista nei giorni di sagra con “Borgovolley”: tornei di pallavolo per tre categorie e uno di calcio a cinque per aggiudicarsi la Borgoricup 2019.
Altra peculiarità della festa è il “Borgobrick”, l’esposizione di costruzioni con i mattoncini Lego, visitabile sabato e domenica. «È una mostra nazionale – spiega Luca Tomasin dell’Associazione festeggiamenti San Leonardo – riconosciuta dalla stessa azienda produttrice dei famosi mattoncini. È un evento ufficiale, ce ne sono pochi in Italia e quella di quest’anno è la sesta edizione. Allestiamo circa 1.500 metri quadrati di esposizione con cento partecipanti provenienti da tutta Italia e anche da qualche Paese estero. È un evento particolare che richiama ogni anno migliaia di persone».

«Per la prima volta ringrazio da sindaco i tantissimi volontari che, come ogni anno, dedicano il loro prezioso tempo al servizio di questa comunità» è il saluto di Alberto Stefani, eletto poche settimane fa primo cittadino di Borgoricco. «Per molti anni anche io ho avuto il piacere di essere uno di loro e per qualche ora lo sarò felicemente anche quest’anno». Procedendo con le proposte, per gli amici a quattro zampe e i loro padroni, il “Borgocinofilo Mikamale” presenta il corso “Mountain dog walk – in montagna con il cane”, mentre domenica 14 luglio, oltre al raduno delle moto d’epoca, è stata organizzata una giornata di sensibilizzazione al rischio potenziale di diabete e malattie cardiovascolari. L’iniziativa è a cura delle associazioni Amici del cuore e Diabetici del Camposampierese, in collaborazione con Avis. Verranno distribuiti volantini informativi ed eseguiti gratuitamente screening di glicemia e colesterolo, misurazione della pressione arteriosa e del peso corporeo con il calcolo dell’indice di massa corporea. 

Insomma, ce n’è per tutti i gusti in questa festa, i cui introiti saranno destinati alla parrocchia.

«La cosa sorprendente – commenta don Giovanni Bortignon, parroco di San Leonardo – è lo stile con il quale i tanti volontari della parrocchia vivono questa settimana di sagra. La suddivisione dei compiti e la collaborazione nei vari settori della festa si uniscono a una grande familiarità di rapporti e a una energia contagiosa all'interno dei gruppi. Auguro a tutti coloro che parteciperanno alla nostra sagra di vivere con noi dei bei momenti di festa e di sentirsi accolti “come in famiglia” dalla nostra comunità, sperimentando la gioia e il calore dell’amicizia».

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)