Combattiamo l'emergenza con la solidarietà e la democrazia

Solidarietà concreta ai cittadini.  Questa è la linea del Parlamento europeo espressa dal Presidente David Sassoli sia con le parole che con gli atti: «I governi e i cittadini devono avere fiducia nella forza dell’Europa che ci ha accompagnato in settant’anni di pace e di collaborazione. Ed oggi più che mai dobbiamo investire sul nostro futuro comune»

Combattiamo l'emergenza con la solidarietà e la democrazia

 «Siamo l’Europa, la nostra forza si chiama solidarietà» è questo il pensiero del Presidente del Parlamento europeo David Sassoli, un pensiero che si concretizza anche attraverso “piccoli esempi” come aver dato in dotazione alle autorità di Bruxelles una sede del Parlamento per la cura dei pazienti e una flotta di 100 autoveicoli, «pronti a fare lo stesso per le sedi di Lussemburgo e Strasburgo se ne avranno bisogno». E sempre sulla linea della “solidarietà concreta ai cittadini” oggi un altro edificio è stato messo a disposizione della città per accogliere le persone più fragili ed i senzatetto in questa grave emergenza sanitaria. Inoltre, ogni giorno le cucine prepareranno 1000 pasti da distribuire a chi ha bisogno e agli operatori sanitari per aiutarli nel loro lavoro.

Solidarietà e democrazia sono gli strumenti privilegiati:«Il nostro messaggio è chiaro: la democrazia continua a funzionare. Tutti gli organi del Parlamento sono al lavoro per affrontare l’emergenza del Covid-19. E tutti sono in grado di riunirsi, partecipare, dibattere, proporre e votare - ha dichiarato Sassoli - La democrazia continua a funzionare, anche con nuovi strumenti. E questo lo vogliamo sottolineare con forza».

«E a proposito di democrazia, mi è stato dato il mandato di inviare una lettera alla Commissione Europea, per chiedere come la Commissione intende muoversi di fronte alla legge approvata dal Parlamento ungherese e se questo non costituisca una grave violazione dell’Articolo 2 del Trattato, quello che parla dei nostri valori, fondati sulla democrazia e la libertà» ha ribadito il Presidente dell’Europarlamento.

Pubblico dominio
Parole chiave: Sassoli (1), coronavirus (169), Europa (234)