Suor Maria Carola Cecchin. Donna di unione e di pace

Maria Carola Cecchin, suora originaria di Cittadella, è stata riconosciuta pochi giorni fa Serva di Dio da papa Francesco. Una vita spesa a inizio ‘900 nelle missioni del Kenya, quella di suor Maria Carola, che ha donato tutta se stessa per far conoscere Gesù ai popoli africani e riscattarli dalle condizioni di miseria. Consorella della congregazione del Cottolengo di Torino, è morta a 48 anni sulla nave che la riportava in Italia, il suo corpo “sepolto” nelle acque del Mar Rosso. «Una buona morte pagherà tutto» è stato il motto ricorrente della sua vita.

Suor Maria Carola Cecchin. Donna di unione e di pace
Maria Carola Cecchin, suora nativa di Cittadella, vissuta tra il 1877 e il 1925, è stata dichiarata Venerabile da papa Francesco. Il 23 novembre scorso il pontefice ha autorizzato la Congregazione delle cause dei santi a promulgare il decreto che attesta le virtù eroiche della Serva di Dio, appartenente alla famiglia religiosa di san Giuseppe Benedetto Cottolengo. Maria Carola ha trascorso gran parte della sua vita in Africa, nelle missioni del Kenya, dove ha testimoniato instancabilmente l’amore di Dio verso i più poveri...