Tutte le spine dell’autonomia regionale

La vera partita dopo le europee. Sono numerosi gli scogli ancora da superare: dalle risorse economiche al futuro dei dipendenti di settori cruciali come la scuola e la sanità. E le regioni del sud...

Tutte le spine dell’autonomia regionale
L’autonomia del Veneto è tutt’altro che conclamata dal “pacchetto” messo a punto dal governatore Luca Zaia e dal ministro degli Affari regionali Erika Stefani. Se il testo elaborato a Roma rappresenterà l’approdo istituzionale del referendum consultivo del 22 ottobre 2017 (approvato al 98 per cento dai 2.328.949 elettori veneti, con il quorum del 57,2 per cento), tuttavia l’efficacia normativa non ha ancora tagliato il vero traguardo. Anzi, al di là della propaganda, la vera partita si giocherà dopo le Europee...

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.