Biennale street art: Made514 dipinge due muri negli spazi dei Rogazionisti

Continua il nostro viaggio alla scoperta delle opere realizzate nel quartiere Arcella durante la Biennale di street art. In questa tappa ci fermiamo ancora una volta all'interno degli spazi dei Rogazionisti dove Made514 ha lavorato su due muri 

Biennale street art: Made514 dipinge due muri negli spazi dei Rogazionisti

E’ la sede dell’istituto dei Rogazionisti, in via Tiziano Minio, nel quartiere Arcella, a essere il punto più fecondo della Biennale di street art. Non solo Boogie e Bonato o, leggermente più distante Joys: venendo da via Buonarroti e camminando in direzione via Tiziano Aspetti, l’occhio sicuramente verrà attratto dal lavoro di Made514.

L’opera si sviluppa verticalmente in una frenesia dinamica e psichedelica creata dalle vorticose evoluzioni del lettering dell’autore: le lettere, dai primordiali esordi artistici, si sono progressivamente fluidificate diventando forme, fino a fondersi in una sinuosità caotica, eppure regolata da leggi ben precise. Quelle stesse linee armoniche danno vita nei dipinti a un connubio tra schemi rigidi e controllati che spesso compongono gli sfondi e forme liquide e sinuose in primo piano.

Super Walls - parte 1 | Come nasce la Biennale? Parola a Carlo Silvestrin 
Super Walls - parte 2 | L'opera di Boogie e Bonato
Super Walls - parte 3 | Peeta sorprende l'Arcella con illusioni e tridimensionalità 
Super Walls - parte 4 | Joys torna all'Arcella...e lo stavamo aspettando!
26-Biennale-street-art-MADE514-sguardi-difesa

Così l’ostentata tridimensionalità plastica slancia la composizione verso l’alto assorbendo l’osservatore e coinvolgendolo nella scena. La struttura è costruita sul movimento di un personaggio amorfo che "veste" le linee turbolenti dalle quali si pone verso lo spettatore tendendo una mano in un gesto di offerta. Tra le dita, questa figura non definibile, trattiene un uovo, simbolo di creazione: un invito a voler condividere l’esperienza del caos ignoto per carpirne la medesima essenza.

Artista autodidatta, Made514 classe 1975, è nato e si è formato a Padova. Le sue opere sono caratterizzate da forme morbide, linee taglienti, macchie emotive e movimenti molto dinamici: la commistione tra lettering e figurativo e l’uso frequente di tonalità accese e di forti contrasti, gli permette di produrre scenari dagli impatti cromatici molto forti, in cui le opere superano la barriera della bidimensionalità.

Come ulteriore omaggio, l'artista ha realizzato un murale decorativo sulla facciata del nido d’infanzia sempre all’interno degli spazi dei Rogazionisti. Una serie di personaggi inspirati a dei bambini, con accento sulle loro buffe movenze ed espressioni all’interno di un ambiente circolare. I personaggi si trovano coinvolti in un flusso di pupazzi e sfere nell’esperienza del gioco che li trascinerà verso l’alto.

Made514_Nido Istituto Rogazionisti-difesa-del-popolo
Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Parole chiave: made514 (1), steet art (1), writers (1), writing (3), arcella (105), sguardi (69), sguardi d'arcella (34), biennale (7)