Il reddito di cittadinanza e la “colpa sociale” della disabilità

Enil, l'associazione internazionale per il diritto alla vita indipendente, ha presentato una memoria alla Camera, per chiedere modifiche urgenti ai passaggi più "discriminatori": tra questi, la considerazione delle indennità assistenziali come "vantaggio economico".

Il reddito di cittadinanza e la “colpa sociale” della disabilità
«Limitare l'accesso al Reddito di cittadinanza ai nuclei familiari che hanno, fra i loro componenti, anche delle persone con disabilità». è questa la principale criticità del decreto, approvato in Senato e tornato ora alla Camera, che dovrebbe rappresentare una misura di contrasto alla povertà.Per Enil Italia, “costola” italiana del network europeo per la vita indipendente, questa è l'ennesima conferma che la «persona con disabilità in Italia è ormai definitivamente da considerare come un “affare di famiglia”,...

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.