Tre dita in meno. E allora? Claudia Munari danza lo stesso con con art4sport

Claudia Munari, la Cla, come la chiamano amici e familiari, è nata nel 1999. Studia all'Università di Padova per diventare maestra di asilo nido. Pratica sport, la danza classica, ed è scout praticamente dalla nascita. Fin qui tutto nella norma. Claudia però è nata con una malformazione alla mano destra: ha tre dita in meno. Questa diversità nel corso degli anni le ha creato qualche difficoltà, ma le ha fatto capire anche che la disabilità non impedisce di fare grandi cose. Con art4sport, l'associazione ispirata alla storia di Bebe Vio, a fine marzo sarà a Cortina per lo ski4sport, evento giunto alla settima edizione. 

La foto di Claudia è di Gianluca Zahtila.

La foto di Claudia è di Gianluca Zahtila.
«Mamma e papà hanno saputo della mia difficoltà quando ero ancora nella pancia, ma sono stati pronti ad accogliermi seppure diversa, mettendosi in moto già allora per capire quali passi fare dopo la mia nascita. Tre dita in meno in una mano, la destra, possono sembrare una piccola diversità. In fondo non sono senza un braccio o una gamba, ma per me è stato un grande ostacolo, soprattutto quando ero piccola, perché la mano destra è quella che porgi alle persone quando ti presenti». Claudia Munari, "la Cla" come la...

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.