"Noi... con la mafia non c'entravamo". Matteo Toffanin, vittima innocente il 3 maggio 1992

C’è un prima e un dopo nella vita di Cristina Marcadella, come se un muro altissimo avesse diviso in due la sua storia personale: la vita prima e dopo l’attentato, quella con e senza il suo Matteo; quella in cui era una persona “normale” e quella in cui diventa improvvisamente vittima innocente di mafia.

"Noi... con la mafia non c'entravamo". Matteo Toffanin, vittima innocente il 3 maggio 1992

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.