Toninelli è per l'auto elettrica ma compra quella a gasolio: una gaffe ma non troppo

Nessuno si sarebbe aspettato che, in sostegno della giovane Greta Thunberg stigmatizzata per aver comprato degli alimenti incartati nella plastica, sarebbe arrivato il governo italiano.

Il modo scelto — ammesso che di strategia si tratti — è una bella gaffe del ministro dei trasporti Danilo Toninelli che, in diretta dal Tg2 Motori di domenica, ammette candidamente che sì, l'auto elettrica è il sogno del suo governo, ma nel frattempo s'è comprato la Jeep a gasolio.

Apriti cielo, ambientalisti veri e presunti e odiatori di professione si sono scatenati contro il ministro dell'ecotassa che pure compra una vettura inquinante. Peccato che, sotto sotto, Toninelli abbia detto una grande verità...

Toninelli è per l'auto elettrica ma compra quella a gasolio: una gaffe ma non troppo
Non è stata una bella domenica per il ministro dei trasporti Danilo Toninelli, riuscito nell'ingrato compito di fare una pessima figura anche durante un'intervista degna di un pranzo in famiglia.Inizia parlando di cambi automatici e vetture elettriche, l'ineffabile ministro, è già questo aprirebbe un dibattito infinito fra gli appassionati del settore — dove vorrebbe attaccarlo, di grazia, un cambio manuale ad un motore elettrico? — per poi scivolare nel tragicomico quando ha ammesso molto candidamente di aver appena...

Gentile lettore, grazie per aver scelto questo articolo



Ti interessa continuare la lettura?

Abbonati per un anno alla Difesa del popolo per soli 30 euro

oppure

Prova gratis per un mese il nostro abbonamento digitale


Abbonati subito

Così potrai:



  • leggere il settimanale su pc, smartphone e tablet fin dal mercoledì

  • avere libero accesso in ogni momento a tutti i contenuti del sito
  • aderire agli eventi della nostra associazione "La Difesa s'incontra"


La Difesa del popolo, ogni giorno insieme a te.