A Montà anche i ragazzi hanno un tempo per la preghiera

Ogni giovedì fino a giugno, dalle 19.30 alle 20, "Un tempo per..." i giovani dai 18 ai 30 anni: è un cammino di preghiera ispirato alla scuola di preghiera e alla missione giovani promosse dal seminario di Padova.

A Montà anche i ragazzi hanno un tempo per la preghiera

L’incontro di Gesù con la samaritana è il filo conduttore dei momenti di preghiera “Un tempo per…” organizzati dalla parrocchia di San Bartolomeo apostolo a Montà ogni giovedì (fino a giugno) dalle 19.30 alle 20 e rivolti ai giovani dai 18 ai 30 anni.
La scelta dell’episodio della samaritana come filo conduttore consente di affrontare molti argomenti essenziali per la crescita della vita, anche spirituale, dei giovani: dall’incontro con lo straniero e con chi ha bisogno, all’importanza di intraprendere un cammino di verità guidati da Gesù fino alla scelta di andare nel mondo ad annunciare Gesù.

«I giovani di oggi hanno poco tempo per pensare e riflettere sulle scelte che fanno e spesso prendono le decisioni usando criteri aleatori – spiega don Fabio Bertin, vicario parrocchiale di Montà – Per questo ho pensato fosse importante dare loro un’occasione per fermarsi».
Gli incontri, aperti a tutta la comunità, cominciano con la lettura di un salmo a cui segue quella di un brano biblico e un breve commento. La preghiera si conclude con un tempo di silenzio.

«Per uno degli ultimi incontri ho scelto il titolo "Era mezzogiorno" per riflettere su qual è la regola di vita dei giovani, come scandiscono la giornata e se comprendono l’importanza di prendersi del tempo per fare cose buone – racconta don Fabio – Per aiutarli nella riflessione ho scelto un brano del secondo libro di Samuele, che racconta delle sconfitte di Davide, uno tratto da Il piccolo principe e il salmo 100. È il programma di un re fedele così da far capire loro che i grandi errori iniziano con piccole cose di cui non ci si prende cura».

Don Fabio è prete da un anno e mezzo e ha ancora freschi i ricordi della vita in seminario ed è proprio da quelli che ha preso l’idea per realizzare l’iniziativa che si ispira alla scuola di preghiera e alla missione giovani, le due esperienze, promosse dal seminario di Padova e rivolte ai giovani dai 18 ai 30 anni. Hanno l’obiettivo, la prima, di aiutare i giovani a intraprendere il cammino della preghiera attraverso un incontro di meditazione al mese, la seconda, di annunciare, di testimoniare e di condividere la vita e la fede durante una settimana che a settembre seminaristi e giovani vivono tutti insieme.

«In questi primi incontri di gennaio i giovani mi hanno confermato il loro bisogno di trovare il tempo per stare con se stessi – conclude don Fabio – A tal punto che una ragazza, che per motivi di studio sarà all’estero e non potrà partecipare agli incontri di preghiera per qualche mese, mi ha chiesto di inviarle settimanalmente le letture che faremo così da poter comunque proseguire da casa la riflessione».

Informazioni: www.sanbartolomeopadova.it

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Parole chiave: montà (53), preghiera (65), giovani (284)