Catechesi via web. L’annuncio in rete è possibile: meglio non improvvisare

Positiva l’esperienza del corso per conoscere e utilizzare le diverse piattaforme. Materiali disponibili per tutti

Catechesi via web. L’annuncio in rete è possibile: meglio non improvvisare
I l lockdown ci ha colti di sorpresa, incapaci di incontrare i gruppi di catechesi: come vedere gli sguardi dei ragazzi e mantenere la relazione con le famiglie? Abbiamo iniziato degli incontri on line. I primi non sono riusciti bene, ma non ci siamo arrese, imparando che:vedersi e ascoltarsi davanti uno schermo non basta: per stare attenti e non annoiarsi c’è bisogno di stimoli diversi (es. seguire il Vangelo letto);i ragazzi hanno bisogno di partecipare da casa interagendo con web app sul tema: ad esempio, una gara a quiz...