Idee

Se la pandemia rialza la testa in Europa, rischiano di svanire quei segnali di ottimismo che erano emersi dalle imprese e che avevano favorito il ritorno al lavoro di una parte dei cassaintegrati. È l'emergenza occupazione, fra le principali preoccupazioni per il prossimo autunno. Diventa ancora più urgente avviare il flusso di 750 miliardi che la Commissione Ue ha previsto con il Recovery Fund. Maggior beneficiario è l'Italia con 209 miliardi e per tanti motivi il Governo ha interesse a stringere i tempi. Solo presentando progetti credibili di rilancio entro l'autunno è possibile accedere a un prefinanziamento pari al 10% del totale, quindi una ventina di miliardi da utilizzare subito. Vale per tutti i Paesi europei, per l'Italia è il carburante indispensabile per riavviare un motore che girava al minimo prima del Covid

Pubblichiamo la lettera aperta di Pax Christi International e di Pax Christi Italia alla Conferenza episcopale italiana, in occasione del 75° anniversario dei bombardamenti atomici, per chiedere al Governo di firmare il Trattato sul bando totale delle armi nucleari, approvato all’Onu nel 2017. “La cosiddetta 'sicurezza' offerta dalle armi nucleari - si legge - si basa sulla nostra volontà di annientare i nostri nemici e la loro volontà di annientarci. A 75 anni dagli avvenimenti di Hiroshima e Nagasaki, è giunto il tempo per rifiutare questa logica di reciproca distruzione e costruire invece una vera sicurezza reciproca”

Oggi il settantacinquesimo anniversario del bombardamento atomico sulla città giapponese, a cui seguì quello di Nagasaki dopo tre giorni. Il Capo dello Stato: "Le due città giapponesi sono un monito costante a mantenere e sviluppare accordi per garantire a tutti pace e sicurezza durature"

Sono 1 milione e 482mila le persone, il 2,5% della popolazione residente in famiglia (escluse le convivenze), risultate con IgG positivo, che hanno cioè sviluppato gli anticorpi per il Sars-CoV-2. Quelle che sono entrate in contatto con il virus sono dunque 6 volte di più rispetto al totale dei casi intercettati ufficialmente durante la pandemia, attraverso l’identificazione del Rna virale, secondo quanto prodotto dall’Istituto superiore di sanità". Sono i primi risultati dell’indagine di sieroprevalenza sul Sars-CoV-2 condotta dal 25 maggio al 15 luglio. Numeri che non sorprendono Walter Ricciardi, ordinario di Igiene generale e applicata all’Università Cattolica e consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, che invita ancora alla prudenza perché siamo di fronte a "un cambiamento epocale"

Presidente della Rai dal 1980 al 1987, scrittore, poeta, opinionista, oggi diremmo influencer, per sua stessa ammissione "Socialista di Dio", titolo di un suo libro vincitore del premio Bancarella 1981, oggi Sergio Zavoli ci ha lasciato, a 96 anni. Per lui il sacro era celato nel rifiuto dell'effimero come corteggiamento avvilente dei tic dei tempi. Cercava il senso, per alcuni Dio, nelle piccole cose: nei muscoli sottili, quelli che non visti ci fanno muovere e agire, e non in quelli pompati di superficie costruiti in palestra, solo per il beneficio dell'occhio

“Da un po’ di tempo, ha preso forma un dibattito pubblico che si interroga sul mondo ‘dopo’ la pandemia: un mondo diverso da quello attuale (forse) in cui bisognerà ripensare se stessi e il sistema di relazioni interpersonali. Tutto giusto ed encomiabile. A me sembra, però, che questa pandemia, così improvvisa e sconvolgente, ci interroga soprattutto sull’oggi”.

“In un periodo come questo è raro essere orgogliosi di qualcuno o qualcosa. Da genovese sono orgoglioso del mio popolo e del fatto che il ponte abbia avuto una velocità di elaborazione e costruzione che prima di oggi era riscontrabile solo in Oriente. Oggi finalmente abbiamo un esempio in casa al quale poterci riferire e che, ovviamente, potrebbe essere un esperimento pilota. L’inaugurazione è anche importantissima in un momento storico come quello attuale, in cui ci stiamo riprendendo dalla pandemia e ogni momento di gioia va celebrato”.

Colloquio a tutto campo con il presidente dell'Europarlamento: il Recovery Fund, i fondi all'Italia, soprattutto la necessità di rispondere alle esigenze primarie di cittadini, famiglie, imprese.  Ma, dice, "l'Europa non è un bancomat". Dopo il summit, che ha varato il piano da 750 miliardi, ora "occorre orientare le nostre scelte verso nuovi modelli di sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Abbiamo di fronte sfide inedite, che certo non iniziano né finiscono con il coronavirus. I Paesi dell’Unione hanno la possibilità di sentirsi parte di un unico e grande disegno che ha come elemento determinante la solidarietà". Rimettere al centro persona e comunità

L’amore basta per decidere di sposarsi? Ma allora perché tante coppie innamorate si separano talvolta poco tempo dopo il matrimonio? Perché molti matrimoni si fondano solo su emozioni superficiali e manca una progettualità condivisa. Non ha dubbi l'avvocato matrimonialista Francesa Squarcia che in un libro suggerisce gli interrogativi da porsi prima delle nozze e indica un percorso di riflessione. Sullo sfondo l’Amoris Laetitia di Papa Francesco

Alexander Hamilton (1757-1804), primo segretario al Tesoro dei giovani Stati Uniti indipendenti, ha una lezione pratica da trasmettere all’Ue di oggi: la mutualizzazione dei debiti potrebbe portare a una vera unione del bilancio, condizione per una ritrovata solidarietà europea e un consolidamento politico della “casa comune”