Mosaico

È questo il filo conduttore della nuova campagna per celebrare la 36^ giornata internazionale del volontariato indetta dall’Onu. Un invito a mettersi in gioco adesso per garantire alle generazioni di domani un futuro migliore su temi centrali come i cambiamenti climatici e lo sviluppo sostenibile

La campagna “Mettiamoci in gioco” analizza il contenuto dell’audizione del sottosegretario Freni e chiede che  Commissione audisca “tutti i soggetti direttamente coinvolti dalle ripercussioni negative dell’abuso di gioco d’azzardo”. "Affrontare il problema del disturbo da gioco d’azzardo, garantendo allo Stato un flusso di entrate analogo a quello odierno? Obiettivi inconciliabili"

Giovedì 18 novembre alle ore 21 in preparazione alla Giornata internazionale dell’infanzia e dell’adolescenza, in nove sale cinematografiche del circuito Acec del Triveneto, verrà proiettato in anteprima nazionale Nowhere special, il nuovo film di Uberto Pasolini, già autore di Still life.

Casa Priscilla festeggia due decenni di attività a fianco di donne sole e bambini in situazione di disagio familiare. Numerosi i cambi di sede negli anni per andare incontro a varie esigenze. Ora c’è un grande obiettivo da raggiungere

I suoi due mondi si sono riuniti lo scorso 6 ottobre quando, al Quirinale, ha suonato davanti al presidente della Repubblica Sergio Mattarella e al presidente armeno Armen Sarkissian, in occasione della prima visita ufficiale in Italia di un capo di stato del Paese caucasico.

Il papà e il bambino siriani disabili ritratti dal fotografo turco Mehmet Aslan, che ha vinto il premio Siena International Photo Awards, riceveranno nuove protesi nel centro specializzato di Budrio, grazie a un crowdfunding. Il padre ha perso una gamba a causa di una bomba; suo figlio è nato senza arti a causa di una malattia congenita legata all’uso del gas nervino in guerra

Save the Children rilancia il progetto nazionale "Volontari per l’Educazione" per gli scolastici 2021-22 e 2022-23 con accordo siglato oggi con la conferenza dei rettori. Nella prima fase beneficiari 1.500 studenti a rischio tra 9 e 16 anni, ad oggi più di 2.700 volontari, in gran parte studenti universitari. Offrono supporto allo studio a distanza, in modo individuale o per piccoli gruppi

Intervista a Paolo Ciani, dopo il buon risultato delle elezioni capitoline. Le priorità: povertà “diffusa” e non solo “estrema”, integrazione socio-sanitaria, attenzione ai giovani e alle disabilità. “Fondamentale valorizzare e strutturare il rapporto con volontariato e terzo settore. E dire con chiarezza che il degrado non è mai la persona”