Mosaico

Azienda viareggina etica, No War Factory vende gioielli realizzati in Laos da artigiani locali e ricavati prevalentemente dall’alluminio di ordigni bellici risalenti alla guerra del Vietnam. “Il Laos è il paese più bombardato della storia. Mine e bombe continuano a mietere vittime”

A Betlemme giungono tre doni, per l’incarnazione di un’antica promessa. Non vanno ad Erode, né ai potentati locali, ma ad un neonato la cui presenza è rivelata da un fenomeno celeste, un bambino di nessuna nobiltà e senza beni di lusso, senza potere, insomma, almeno quello apparente. Eppure i Magi, gli antichi sapienti d’oriente, vanno là, a rendere omaggio alla manifestazione divina. I Magi non chiedono niente, se non la visione di ciò che è accaduto in quella mangiatoia, secondo Luca, o in una casa, se seguiamo Matteo: portano semplicemente, dopo un lungo viaggio, che a quei tempi non era una passeggiata, doni, e poi tornano indietro; quella apparizione, quell’Epifania ha cambiato per sempre la loro vita

L’iniziativa lanciata dall’Unicef Italia per la prima volta quest’anno è stata ideata e realizzata dai giovani volontari del gruppo Younicef che si recheranno presso le strutture che hanno aderito per consegnare kit per il gioco e la valigetta della Pigotta

“Il crollo delle attività di bar, trattorie, ristoranti, pizzerie e agriturismi ha un effetto negativo a valanga sull’agroalimentare nazionale, con una perdita di fatturato di oltre 9,6 miliardi per i mancati acquisti in cibi e bevande nel 2020”. È quanto emerge dal bilancio della Coldiretti sulle conseguenze delle nuove chiusure e delle limitazioni imposte alla ristorazione dalle misure anti-contagio per l’emergenza Covid.

“La maggior parte delle aziende confiscate giungono nella disponibilità dello Stato prive di reali capacità operative e sono spesso destinate alla liquidazione e chiusura, se non si interviene in modo efficace nelle fasi precedenti. Molte però sono scatole vuote, società cartiere o paravento per le quali risulta impossibile un percorso di emersione e rigenerazione”.

Non è una persona, ma un giorno, però il suo centenario è ugualmente curioso: con decreto del 7 marzo 321 l’imperatore Costantino, che era anche pontifex maximus, stabilì che il dies Solis romano fosse giorno di riposo per tutto l’impero.

Dal 1992 al 2016 l'arcivescovo eletto di Napoli è stato il presidente della struttura che si trova a Catanzaro. Grazie al suo impulso dal primo impegno accanto ai tossicodipendenti se ne sono aggiunti altri a sostegno di famiglie, donne vittime di violenze, rom... "Con lui abbiamo condiviso l'utopia, ci ha donato tanta bellezza", dice l'attuale presidente del Centro, che ha collaborato con "don Mimmo", come ama farsi chiamare, per 25 anni