Mosaico

Il buono che fa del bene. Avviata la campagna di raccolta fondi per questo Natale. La Fondazione Irpea ha scelto di legare la campagna natalizia al sostegno dei suoi numerosi progetti innovativi per l’abitare in autonomia delle persone con disabilità

D’ora in poi la tecnologia sarà patrimonio comune in Irpea. Con la presentazione ufficiale del progetto “Stiamo in rete”, che si terrà venerdì 3 dicembre, la Fondazione padovana entrerà in una nuova stagione di sperimentazione legata all’utilizzo dei dispositivi informatici.

Fino a sabato 20 novembre è possibile acquistare e donare farmaci da banco, alimenti per l'infanzia e prodotti pediatrici per i minori in povertà sanitaria. Oltre 2100 le farmacie aderenti all'iniziativa della Fondazione Rava

Il 23 novembre 2021 diventa operativo il principale strumento di attuazione della riforma avviata nel 2016. Cantiere terzo settore fa il punto su come funziona e sulle principali tappe da segnare in agenda con un approfondimento online in diretta su facebook e youtube

Scritto da Giorgia Bella, mamma di una bambina con epilessia e illustrato da Claudia Flandoli, nasce per spiegare cosa succede durante una crisi. Ma parla anche di sentimenti: paura, vergogna, solitudine. Bella: “Da quando questo libro circola nella sua classe, mia figlia confida: ‘Sono io la protagonista’. Non era mai riuscito a dirlo prima”

I dati e le considerazioni dell’Atlante dell’infanzia a rischio di Save the Children. Aumentate le disuguaglianze per quel che concerne la capacità di spesa delle famiglie. Ambiente: In Italia quasi 2 milioni di minori (il 21,3% del totale) che vivono in aree inquinate e nel 2020 circolavano oltre 4 autovetture per ogni minore residente

I dati e le considerazioni contenute nell’Atlante dell’infanzia a rischio di Save the Children. In 15 anni in Italia oltre 600 mila minori in meno ma un milione di minori in più in povertà assoluta; sono 753 mila quelli che usufruiscono del Reddito di cittadinanza. Solo 1 bambino su 7 usufruisce degli asili nido

Un percorso in tre libri per analizzare quella banalità del male già delineata dalla Arendt e i rimedi per resistere alla fascinazione del male stesso. Ai crimini di Pol Pot in Cambogia si contrappone l’umiltà profonda di San Giuseppe; ed è bello riscoprire che le Confessioni di Sant’Agostino rappresentano un vero e proprio cammino di terapia contro il male. Tre suggerimenti di lettura e riflessione, perché la letteratura da sempre ha la funzione di raccontarci qualcosa di noi e anche di aiutare chi, senza volerlo, si è incamminato nel buio scambiato per sfolgorio, del male