Chiesa nel mondo

“L’indulgenza plenaria per quanti visitino un cimitero e preghino per i defunti anche soltanto mentalmente, stabilita di norma solo nei singoli giorni dal 1° all’8 novembre, può essere trasferita ad altri giorni dello stesso mese fino al suo termine. Tali giorni, liberamente scelti dai singoli fedeli, potranno anche essere tra loro disgiunti”.

“Resto per camminare tra voi e con voi, nella fede e nella speranza, attendendo la Forza che viene dall’alto. Vorrò camminare innanzitutto con i sacerdoti, i religiosi e le religiose, i diaconi e i seminaristi: con loro resto al servizio di tutti, per testimoniare e imparare il primato di Dio e dei Suoi tempi, la pazienza della semina, l’attesa colma di speranza e certa dei frutti dello Spirito”.

Ad Al Fidar, sulla costa, a circa 30 chilometri dalla capitale, i padri di don Bosco da tempo si rivolgono ai giovani di tutte le età e provenienze, con un’offerta diversificata di attività legate all’oratorio e al volontariato. Iniziative anche per le famiglie. Parla don Simon Zakerian da Beirut

Durante la preghiera per la pace, svoltasi il 20 ottobre in Campidoglio, sono state ricordate numerose regioni del mondo nelle quali violenza, povertà e ingiustizie gravano sulle popolazioni locali. Tra queste, l’area della Repubblica Democratica del Congo, dove la redazione di “Popoli e Missione” ha raggiunto il missionario italiano padre Gaspare Trasparano

Le Pontificie opere missionarie sono una struttura internazionale a servizio della missione universale della Chiesa. In Italia sono rappresentate dalla Fondazione Missio. Iniziative ad hoc per ragazzi, giovani, famiglie, consacrati e seminaristi

Papa Francesco, nell'ultima udienza dedicata ai salmi, pronunciata in Aula Paolo VI, ha messo in guardia dalla "preghiera fasulla" e dall'"ateismo pratico, di tutti i giorni". "La preghiera non è un calmante per attenuare le ansietà della vita". Ha il respiro universale del Salterio, che tiene insieme il tempio e il mondo