Fatti

“La situazione in Bulgaria è fortemente preoccupante, il Paese è in cima a tutte le classifiche non solo europee ma anche mondiali per tasso di mortalità e il numero di contagi da Covid-19 è molto più alto di quello ufficialmente registrato perché grande parte delle persone fa il test a casa e l’esito non risulta nel sistema sanitario”.

L'associazione Felicita deposita l'atto con cui si oppone all'archiviazione dell'inchiesta sui morti per Covid-19 al Pio Albergo Trivulzio di Milano. Finora “neppure un gesto simbolico o una richiesta di scuse dalla direzione del Pat che avrebbe aperto la via della riconciliazione e mitigare la sofferenza delle vittime dirette e indirette”

Coop, Onde Rosa, l’associazione Tocca a Noi e la piattaforma Change.org incontrano forze politiche e società civile e invitano a sottoscrivere la petizione. Raccolte on line 650 mila firme, a cui aggiungono le oltre 79 mila dei punti vendita Coop: l’obiettivo rimane portare l’Iva al 4%

Il Consiglio dei ministri ha concluso l’iter di recepimento della direttiva Ue sulle pratiche sleali nella catena produttiva, che in Italia ha incluso le aste al ribasso sui prodotti alimentari. Esulta l’associazione Terra!: “Vittoria storica”. Mininni (Flai Cgil): “Messo un tassello molto importante”

Oggi il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi presenta a Glasgow l’esperienza italiana di RiGenerazione Scuola, il Piano per la transizione ecologica e culturale delle scuole. Due milioni dedicati, una Green community, un portale sull’educazione alimentare, una piattaforma sulla mobilità sostenibile, mentre nelle scuole sono attivi laboratori, iniziative e progetti. Dal Pnrr un miliardo per istituti sostenibili e dotati di spazi verdi

Rapporto di "Avviso Pubblico": nel 2020 registrate 465 intimidazioni, il 17% in meno rispetto all'anno precedente. Oltre il 57% nel Mezzogiorno, in Campania il maggior numero a livello nazionale mentre al Nord cresce l'incidenza dei casi. I social il mezzo più usato per minacciare 

Il protocollo firmato oggi al Viminale. Coinvolti Conferenza episcopale italiana, Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche, Tavola Valdese, Arci, Inmp, Oim e Unhcr. Impagliazzo: "Un modello per l'Europa". Miraglia: "Iniziativa importante, ma limitata nei numeri". Mons. Russo: "Corridoi umanitari diventino strumento strutturale"

Il testo unico sulle malattie rare, un provvedimento molto atteso e che ha avuto una gestazione laboriosa, è finalmente diventato legge. Il ddl contenente “disposizioni per la cura delle malattie rare e per il sostegno della ricerca e della produzione dei farmaci orfani” è stato approvato all'unanimità dalla commissione Sanità del Senato e il testo, già licenziato a maggio dalla Camera, non dovrà compiere ulteriori passaggi per completare il suo iter poiché la commissione si è espressa in “sede deliberante”. Nei prossimi mesi dovranno essere emanati i decreti attuativi, con il coinvolgimento delle Regioni per la parte di loro competenza trattandosi di materia sanitaria, e da essi dipenderà la concreta operatività del sistema disegnato dal Parlamento.