Fatti

Il rapporto governo-opposizione resta comunque fortemente condizionato dal timore di ciascuna delle due parti di veder strumentalizzata propagandisticamente un'eventuale apertura concreta, fermo restando che una sana dialettica tra soggetti che hanno compiti diversi non è affatto incompatibile con lo spirito unitario che il momento richiederebbe. Dal governo non sono mancati messaggi anche pubblici nei confronti dell'opposizione; l'opposizione, però, contesta al governo di non essere stata ufficialmente convocata per un incontro. Ma è prima di tutto in Parlamento che si deve svolgere il confronto e l'impasse sulle riforme costituzionali svela le reali intenzioni delle forze politiche, dentro e fuori gli schieramenti: si è inceppato anche il percorso di quella sul voto ai 18enni per il Senato, l'unica in dirittura d'arrivo, che sembrava destinata ad essere approvata con un larghissimo consenso trasversale. E invece è diventata un caso politico che agita le acque all'interno della stessa maggioranza

Oltre otto milioni e mezzo di italiani hanno scaricato Immuni, la App voluta dal governo per tracciare le persone positive al coronavirus e combattere la diffusione del contagio. "Ripartiamo insieme. Tornare a vivere normalmente è possibile. Immuni ci aiuta a farlo prima e senza rinunciare alla privacy" si legge sull'homepage del sito ufficiale. Raccomandata dagli esperti, ecco un decalogo per comprenderne il funzionamento e utilizzarla al meglio

I risultati dell'indagine Ipsos sui “corpi intermedi”. Sono delusi per la lentezza delle decisioni nelle istituzioni e per i costi della politica. Non sono invece preoccupati per le conseguenze dei provvedimenti anticovid sulla tenuta della democrazia. Fiducia nelle associazioni di volontariato, poca stima verso fondazioni bancarie, cooperative e sindacati

"Il 43% delle scuole non dispone di servizi per il lavaggio delle mani con acqua e sapone"- Lo ha dichiarato Francesco Samengo, presidente dell'Unicef Italia, in occasione della Giornata mondiale per il lavaggio delle mani, il cui tema è Igiene delle mani per tutti

Reintrodotta di fatto una forma di protezione umanitaria per i richiedenti asilo, si chiamerà “protezione speciale” e sono state ridotte le multe per le Ong che soccorrono i migranti in mare: sono solo due punti del decreto-legge sull’immigrazione, approvato il 5 ottobre dal consiglio dei ministri, e che modifica i decreti sicurezza di Matteo Salvini. Ecco cosa cambia.

L’Oms dichiara che nel mondo sono quasi 36 milioni i casi e un milione i morti. In tutta Europa la curva dei contagi cresce, mentre l’Italia ha scelto di continuare ad applicare la linea del rigore attraverso la prevenzione per evitare di congestionare le terapie intensive.