Fatti

Presentato a Roma, in occasione della Giornata mondiale delle bambine (11 ottobre), il IX dossier "Indifesa - La condizione delle bambine e delle ragazze nel mondo". Lanciata la campagna #iogiocoallapari per garantire loro istruzione, salute e protezione da sfruttamento, violenza e discriminazioni. Due progetti, un numero solidale e uno spot

Un emendamento al Decreto agosto, sollecitato dalle associazioni antiusura, non ha passato il vaglio della Ragioneria di Stato. “Incomprensibile. Avrebbe dato, in un momento così drammatico per il Paese, una boccata di ossigeno proprio alle famiglie sovra-indebitate più povere”, commenta Luciano Gualzetti, presidente della Fondazione san Bernardino

A Bologna, una serie di video racconti mettono al centro le storie degli esercenti che hanno scelto di dismettere o non installare le slot machine nel proprio locale. Di Girolamo: “Vogliamo far emergere le numerose esperienze positive sul territorio e perseguire l’opera di sensibilizzazione e prevenzione dai rischi del gioco d’azzardo patologico”

Sabato 10 ottobre l'Italia si fermerà per riflettere su una condizione che affligge tante e tanti italiani, grazie alla Giornata mondiale che oggi Sandra Zampa, sottosegretaria alla Salute, celebra con il convegno “Per una salute mentale di comunità: servizi di prossimità e budget di salute”

Situazione sempre più difficile lungo i confini del Nagorno-Karabakh tra Armenia e Azerbaigian. Sono almeno 320 le vittime cadute sul fronte, anche se si contano morti tra le popolazioni civili di entrambi i Paesi. A perdere la vita sono soprattutto ragazzi dai 18 ai 24 anni. In Armenia sarebbero già 1.200 le famiglie rifugiate mentre a Yerevan arrivano i feriti dal fronte, ma mancano medicine e protesi per gli arti. Raggiunto telefonicamente, l’arcivescovo Raphaël François Minassian lancia un appello all’Unione europea: “La vita dell’uomo è molto più preziosa del petrolio e del gas. Non permettiamo che gli interessi sporchino le mani dei potenti. Non permettiamo che per un pugno di dollari si scateni la guerra e si uccida. È una pazzia che dobbiamo fermare”