Fatti

Arturo Lorenzoni, vicesindaco di Padova, è stato nominato all’unanimità presidente del Coordinamento Agende 21 locali italiane, l’associazione che da 20 anni riunisce Regioni ed enti territoriali per promuove la cultura dello sviluppo sostenibile, valorizzando le buone pratiche per migliorare la gestione dell’ambiente e per fare un passo verso un futuro più equo. 

Secondo il dossier di Legambiente nel 2018, a livello nazionale, in ben 55 capoluoghi sono stati superati i limiti giornalieri per le polveri sottili e per l’ozono e, di questi, le città venete sono nei piazzamenti più alti della classifica. Anche per questo gli assessori all'ambiente delle città capoluogo di provincia del Veneto hanno sottoscritto il "Protocollo aria", un documento con il quale si intende coordinare per i prossimi quattro anni le iniziative per contenere l'inquinamento da pm10.

Locava immobili di proprietà omettendo di dichiarare i proventi derivanti dai relativi canoni riscossi. È quanto è emerso nei giorni scorsi da un controllo fiscale dei finanzieri del comando provinciale della Guardia di finanza di Vicenza nei confronti di una proprietaria di case che dal 2013 al 2017 ha locato immobili “in nero”.

“Come molti di voi, sono rimasto inorridito dall’immagine di Oscar Martinez e di sua figlia, Angie Valeria, che giacevano senza vita sul Rio Grande dopo essere fuggiti dal loro paese per cercare rifugio nel nostro Paese. Altrettanto inconcepibili sono le immagini dei bambini in situazioni sovraffollate e insalubri nelle strutture di detenzione per immigrati del nostro paese”.

Il presidente dei vescovi coreani sull'incontro di domenica 30 giugno a Panmunjeom tra il presidente Usa Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un. Dimostra che realizzare la riconciliazione e ristabilire la pace nella penisola coreana è possibile: "Il mio auspicio è che tale incontro tra i tre leader, possa essere un trampolino di lancio, per passare dalla divisione di 70 anni all’unità del nostro popolo. Noi tutti figli della Corea desideriamo adoperarci per ristabilire la pace tra le due Coree e anche nel mondo intero"

L'Assemblea Ue si è ampiamente rinnovata con le elezioni di maggio: il 60% degli eletti è alla prima esperienza a Strasburgo. Le donne sono il 40%. Fra gli scranni europeisti convinti ed euroscettici di lungo corso, docenti universitari, agricoltori, persone con disabilità, giornalisti, ex rifugiati... E poi c'è il deputato con felpa e cappuccio, quello con il kilt. La più giovane, 21 anni è la danese Kira Marie Peter-Hansen; il meno giovane Silvio Berlusconi, classe 1936

Sono passati 10 mesi dal giorno in cui in ministro lo presentò a Foggia, ma da allora non è stato più riconvocato. Tempi lunghi anche per i 6 sottogruppi, ma la campagna del pomodoro è arrivata e per il segretario generale della Flai Cgil, Giovanni Mininni, “ricomincia con le stesse armi spuntate dell’anno scorso”