Mosaico

Alcuni fantasmi possono tornare. Non tanto per nostalgia di uno ieri che molti ignorano, ma per la mancanza di speranza da parte della gente, che non si sente più né rappresentata né capìta da una classe politica avvertita ormai estranea. Con il rischio che anche la democrazia diventi altrettanto estranea. E il “romanzo” di Scurati ci aiuta a capire le ragioni di ieri per cercare di salvare il nostro democratico oggi

“Non tocca a me decidere le forme in cui si esprime il calcio, anche se non posso fare a meno di sottolineare come sia del tutto irrazionale e non accettabile una diversa condizione tra calcio maschile e calcio femminile, che ha dimostrato, tra l’altro, fornendo un contributo prezioso di ossigeno al gioco del calcio del nostro Paese, di avere un livello tecnico di grande qualità, e vorrei aggiungere – senza polemiche con nessuno – anche con molto minore ricorso agli infingimenti che vi sono spesso negli incontri di calcio, alle simulazioni o a tutto quello che può essere utile ma è meno sportivo”.

Nella mattinata di giovedì, presso la caserma “Giuseppe Dezio” sede del Comando Interregionale Carabinieri “Vittorio Veneto”, nel corso di una breve cerimonia, i Rotary Club della provincia di Padova e il Lions Club Padova-Certosa hanno consegnato il ricavato del concerto di beneficienza organizzato dai due Service a favore dell’Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari Arma Carabinieri.

Padova, 26 giugno 2019. L’Associazione “Agevolando” è la vincitrice del “Premio Angelo Ferro per l’innovazione nell’economia sociale”, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e dalla Fondazione Emanuela Zancan onlus, con il contributo di Intesa Sanpaolo. Il premio di 20.000 euro, giunto alla terza edizione, è dedicato al prof. Angelo Ferro per ricordare la sua straordinaria attività di imprenditore sociale.

Anna Tonini-Bossi, di Alba, suona il violoncello nella European Union Youth Orchestra. Una iniziativa targata Ue per promuovere la cultura musicale di alto livello e favorire l'incontro tra giovani dei diversi Paesi del continente. "La cosa bella dell’Euyo è che gli organizzatori e i musicisti che ci preparano danno molta importanza al valore umano". Ferrara è una delle "basi" dell'orchestra che ha sede legale a Roma