Storie

La “battaglia del Solstizio” come la chiamò l’imaginifico d’Annunzio, in senso stretto fu combattuta tra il 15 e il 25 giugno 1918. Una "vittoria difensiva" fondamentale per la vittoria finale.

Una scuola fuori dalla scuola, ma al centro del mondo e della vita. La scuola fatta dalle insegnanti che sanno ancora ascoltare, capire e che custodiscono un pezzo di infanzia. La tenacia delle maestre Gabriella e Luisa che in Arcella trasmettono l'entusiasmo e la voglia di credere nel futuro dei bambini.

“Vogliamo realizzare un grosso oratorio per i nostri ragazzi, ma le mie gambe non mi permettono di seguire tutto come vorrei e abbiamo dovuto rallentare un po’”. Di rallentare, il sacerdote originario di Sondrio, in Brasile dal 1958, non ha nessuna intenzione, perché ha ancora tanta voglia di sognare e pregare insieme alla sua comunità.

Luigi Salmaso, classe '37, ancora al lavoro ogni giorno dietro al bancone della storica fioreria Alla Specola, dove dal 1961 ha visto passare generazioni di padovani regalando loro, assieme alle rose, la saggezza di chi conosce il piacere di curare le relazioni.

Un mese fa moriva Pietro Schiano, il primo presidente unitario di Ac, senatore per due legislature, direttore didattico per una vita. Ha guidato l'Azione cattolica negli anni della "scelta religiosa" e del post Concilio.

I GENIatTORI del Dolo sono le mamme e i papà della materna parrocchiale. Appassionati di teatro, mettono in scena opere tratte dai cartoni animati che piacciono ai loro figli. Senza dimenticare la solidarietà

L'attore Tommaso Ragno e il dicente di filosofia della scienza Telmo Pievani hanno dato vita a uno spettacolo di divulgazione scientifica dedicato a Frankenstein nel 200° anniversario della pubblicazione del romanzo di Mary Shelley che, nel 1818, si trovava in Veneto e abitava a Este.

Dopo essere stata liberata dal Califfato islamico, la città vuole ricominciare a vivere. Intervista a Enrico Vallaperta, infermiere che con Medici senza frontiere ha prestato servizio per tre mesi in Siria alla popolazione stremata dalla guerra e dalle mine.

Fino al 15 luglio resta aperta nel chiostro del Generale in basilica del Santo la mostra "Camminamente" di Antonio Gregolin. Le scarpe raccontano le idee e le storie di coloro che le hanno calzate: sportivi, pellegrini, soldati, profughi, artisti... tutti in cerca del loro cammino di fuga, di salvezza, di felicità.