Idee

“Una nuova delusione, tutta italiana, ma continueremo a far sentire la nostra voce. Troppa discriminazione! Non si può più accettare”. È un fiume in piena Virginia Kaladich, presidente nazionale Fidae, mentre commenta al Sir la notizia arrivata ieri dal Miur durante il flashmob delle scuole paritaria davanti a Montecitorio, secondo la quale i 29 milioni di risorse europee per le smart class alle superiori saranno solo per le statali. Ma a decidere la destinazione delle risorse non è l’Ue, bensì i singoli governi nazionali.

Il Capo dello Stato ha colto l'occasione del ricordo di alcuni grandi magistrati che hanno dato testimonianza con la vita al loro alto servizio, per un richiamo severo a tutto l'ordine giudiziario sconvolto dallo scandalo degli abusi correntizi nelle nomine. Ma come sempre le sue parole hanno assunto una portata che va oltre la singola, pur rilevantissima questione. Infatti anche il recupero di credibilità chiesto ai magistrati – la cui stragrande maggioranza, è bene sottolinearlo, compie il proprio dovere in “fedeltà alla Costituzione” – è parte di quell'”impegno corale di ripresa” a cui tutti devono dare il loro apporto: “ogni cittadino, ogni istituzione ogni settore sociale”

A causa della diffusione del Covid-19, l’Italia ha sofferto pesanti perdite umane e non solo rischia di diventare territorio da discount industriale da parte di Paesi terzi, ma anche di andare incontro a conseguenze imprevedibili sul piano della tenuta della coesione sociale per la perdita di posti di lavoro e per la pressione continua verso le famiglie affinché siano i veri “ammortizzatori sociali” di questo tempo. Per capire meglio verso quale modello di sviluppo le nostre comunità - e con esse il nostro Paese - dovrebbero orientarsi abbiamo posto alcune domande a Enrico Giovannini, economista e statistico, cofondatore e portavoce dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (ASviS) ed uno dei componenti della task force guidata da Vittorio Colao

In due mesi il calo complessivo è stato di circa 400mila occupati e di un intero punto percentuale del tasso di occupazione. Il Governo ha appena emanato un nuovo decreto-legge per consentire alle imprese di utilizzare subito la nuova tranche di cassa integrazione prevista per settembre ed evitare così un “buco” nell'erogazione del trattamento. I sindacati, anche nel corso degli Stati Generali, hanno chiesto di prorogare il blocco dei licenziamenti sino alla fine dell'anno

Oggi, mercoledì 17 giugno, iniziano gli esami di maturità. Ogni anno questo momento per gli studenti è accompagnato da emozione, trepidazione, paura, ma per il 2020 è tutto diverso per l'emergenza sanitaria legata al Covid-19: non ci sono gli scritti, ma solo un maxi orale con una commissione interna, tranne il presidente. La giornata di oggi segna, però, una novità importante: il ritorno in aula dei ragazzi, dopo lo stop alla scuola da marzo per il coronavirus. Con lo scrittore e insegnante romano Eraldo Affinati parliamo della grande prova affrontata da docenti e studenti nella seconda parte dell'anno scolastico 2019/2020

“Il report diffuso oggi dall’Istat fa registrare un lieve calo della popolazione in povertà assoluta nel 2019. Un dato che sottolinea ancora una volta la necessità di uno strumento di sostegno al reddito, come il Reddito di cittadinanza, che accompagni le persone che vivono in una situazione economica drammatica in percorsi di inclusione sociale e lavorativa e che le aiuti a uscire dalla condizione di bisogno”. 

La Fondazione analizza il rapporto diffuso oggi dall'Istat: povertà assoluta al 24% per le famiglie composte di soli stranieri contro quasi il 5% per le famiglie di italiani. L’impatto della crisi su settori chiave dell’impiego straniero come ristorazione e turismo. "Usare i dati come una bussola"

Presentato il rapporto annuale. Nel 2019 gli italiani hanno speso oltre 320 milioni di euro per acquistare prodotti contenenti almeno un ingrediente Fairtrade. “Anche in questi mesi difficili la crescente consapevolezza e solidarietà dei consumatori ci consentono di guardare con ottimismo al futuro”